Un centro da vivere, con Uelcom.

Un centro da vivere, con Uelcom.

Venerdì 20 Novembre si è tenuta a Montebelluna (TV) la presentazione ufficiale della partnership tra Uelcom e Il Mosaico – Un centro da vivere, associazione nata nel 2003, con l’intento di valorizzare il centro commerciale naturale della città trevigiana.

Attrazione fatale. 

La conferenza stampa si è aperta con gli interventi del presidente e del vice presidente de Il Mosaico. Danilo Rossi, presidente, ha raccontato la storia della nascita e creazione dell’associazione: l’esigenza, già nel lontano 2003, era quella di riportare valore al centro della città, dando al cittadino la possibilità di riappropriarsi degli spazi urbani. La città vissuta come centro commerciale naturale, ma anche come luogo di aggregazione, incontro e partecipazione ad eventi e concorsi in grado di restituire la dimensione spaziale umana e familiare a Montebelluna.

“Ma sentivamo che mancava qualcosa” – ha continuato Carlo Taborra (vice presidente): c’erano i commercianti, c’erano i clienti, c’erano gli eventi, ma mancava quel qualcosa in più che permettesse all’associazione di rinnovarsi e rimanere al passo con i tempi. La proposta di un progetto che mettesse al centro le relazioni tra cliente e commerciante è stata la scintilla che ha permesso di trovare fin dal principio un’intesa unica tra Uelcom e il Mosaico. 

Tra passato e futuro, tra tecnologia e tradizione la rinnovata proposta del Centro di Montebelluna gira attorno al valore. Il ritrovato valore di fare un acquisto in Centro, luogo in cui si incontrano volti familiari, e in cui il “buongiorno” non è solo cortesia, ma un augurio che si rinnova giorno dopo giorno. Il ritorno del valore dato alle persone, più che alle cose. Uelcom, da parte sua, ha collaborato aggiungendo un po’ di magia e tanti vantaggi concreti con l’obiettivo di rendere ogni acquisto un momento di piacere che valorizzi le persone e le relazioni di fiducia e non più un’esperienza anonima e svilente. 

Simone Zancato, amministratore delegato Uelcom assieme a Carlo Taborra, vice presidente de Il Mosaico.

Simone Zancato, amministratore delegato Uelcom assieme a Carlo Taborra, vice presidente de Il Mosaico.

L’entusiasmo con cui i rappresentanti de Il Mosaico hanno accolto e raccontato l’esperienza con Uelcom, ci dà la possibilità di riflettere,ancora una volta, sull’importanza di incentivare lo sviluppo di relazioni di fiducia e conoscenza reciproca tra commerciante e consumatore. Le parole di Rossi e Taborra confermano inoltre che l’unione di piccoli e medi commercianti, riuniti in un Circuito Virtuoso è il vero valore alla base di qualsiasi progetto di rivalutazione e rivitalizzazione dei centri urbani.

 

 

Di seguito i link agli articoli comparsi sulle principali testate locali:

la tribuna di Treviso: “Carta fedeltà, ogni anno mille euro risparmiati a famiglia
vai all’articolo

OGGI Treviso: “Nasce la “Mosaico card” per il rilancio del commercio in centro
vai all’articolo

Veneto Uno: “Mosaico Card per gli acquisti nel centro di Montebelluna
vai all’articolo

Marca Terziario: “Nasce a Montebelluna la Mosaico card, arma vincente per rilanciare il commercio del centro storico
> Vai all’articolo