Gusti di frontiera: una manifestazione che mette l’acquolina in bocca!

Gusti di frontiera: una manifestazione che mette l’acquolina in bocca!

Avete mai desiderato provare un mix di sapori tutto particolare, capace di mettere assieme una pietanza tipica francese, una austriaca ed una orientale? Oppure di assaggiare un prodotto tipico dell’Europa del nord e subito dopo uno americano? Se la risposta è si, segnatevi queste date: dal 22 al 25 settembre, infatti, a Gorizia, avrà luogo la 13esima edizione di Gusti di Frontiera e, quest’anno, la qualità dei prodotti, sarà ancora più alta di quella degli anni precedenti.

Anche l’assessore Bellan, infatti, pur ritenendo importante il numero di visitatoti che questa manifestazione è in grado di attirare, sottolinea che anche la qualità e l’innovazione devono mantenere standard molto alti: l’eccezionalità della manifestazione risiede dunque non solo nella quantità di prodotti offerti, ma anche e soprattutto nella loro qualità.

Le indicazioni di Gusti di Frontiera

Gli stand, quest’anno sono moltissimi, ben 19, – per conoscerli tutti e vedere in che zona della città si trovano clicca qui -, ed ospiteranno specialità provenienti un po’ da tutto il mondo, ma la sicurezza sarà comunque garantita e anche i trasporti per accedervi saranno massicci. Sono infatti previsti ben 41 treni speciali che collegheranno Gorizia con Trieste, Udine, Monfalcone e, per la prima volta, l’area pordenonese: se vuoi con conoscerli tutti clicca qui, mentre se preferisci avere informazioni sugli orari dei bus, clicca qui!

Avete già l’acquolina in bocca? Non vi resta che andare a Gorizia dal 22 al 25 e  gustarvi ogni minuto che ci passate e se, in questo mare di sapori volete anche qualcosa di più tradizionale, assaggiate lo stinco alla birra e la porcina appositamente preparati per l’occasione da Atmosfere la Stua!!